mercoledì 14 gennaio 2009

LEMMARIO (POSSIBILE) PER UNA CITTA’ NATURALIZZATA

PREMESSA:

Possiamo immaginare Vicenza come una enorme foresta in cui proliferano le forre, i salti d’acqua, i rovi, le erbacce, le talpe, i topi, i conigli?
Possiamo pensare che questi luoghi, lasciati liberi dalle pianificazioni urbanistiche, riconquistati dalla natura, possano essere spazi per l’abitare dell’uomo e per un progetto architettonico?
Possiamo distinguere (e siamo autorizzati a farlo?) progetto architettonico ed esperimento biologico?
L’esercizio mentale è quello di rappresentarci una formula nuova di città: una città che non diventa l’alternativa alla campagna: la compenetrazione tra natura e tecnica, tra ambiente e cultura.
Come ogni esperimento, anche questo comporta una speculazione, l’assunzione di un rischio.
Una speculazione, un rischio, pretendono una mutazione del modo di pensare. Per questo motivo è necessario fare un passo supplementare e lavorare sul lessico, resettando e manipolando lemmi esausti, speculando sul linguaggio e decostruendo le nostre categorie.


ABITARE:

Abitare una città, un paesaggio o un territorio è un modo sentimentale ed esistenziale di occupare uno spazio fisico. Abitare ha a che fare con la natura: un fine che usa la tecnica come mezzo.
Abitare un ambiente è diverso da: costruire, pianificare, tracciare, misurare altezze.
Questi paradigmi, associati normalmente all’abitare, dipendono dall’equivoco architettonico che identifica, in maniera arbitraria, la tecnica con la vita e inverte la genesi di mezzi e fini.
Lemmi correlati: ESPERIMENTO, RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO, SPECULAZIONE.



BIODIVERSITA’:

la foresta, la selva, il bosco e la citta’ naturalizzata (non distinta da questi luoghi “naturali”) sono centri di proliferazione della biodiversita’.
La biodiversità non si riferisce solo alla co-esistenza di organismi di animali e vegetali ma anche alla con-presenza di modelli diversi residenza e di sussistenza.
Lemmi correlati: ABITARE, BOSCO, CITTA’ NATURALIZZATA, RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO, STRUTTURE PROVVISORIE



BOSCO:

insediamento residenziale dell’abitare e della biodiversità. Luogo del romanticismo e della fertilità anarchica, il bosco crea pericoli, minaccia agguati accoglie (“ritrovarsi in una selva oscura”), ma anche conserva, nasconde, produce risorse. Spazio della possibilità pura, il bosco è un ambiente saprofita: senza schemi fissi ed in continua evoluzione.
Lemmi correlati: RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO, STRUTTURE PROVVISORIE, VIRUS



CITTA’ NATURALIZZATA:

La città come dovrebbe essere: invasa, gestita, contaminata dalla natura. Paradigma della C.N.: abbandonare i programmi egemonici sullo spazio e lasciare che la natura risemantizzi il territorio.
La città naturalizzata, ricostituita e traslitterata nella sua forma ambientale, sarà capace, a quel punto, di gestire la speculazione architettonica?
Lemmi correlati: ABITARE, BIODIVERSITA’, ESPERIMENTO, RESIDUO, RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO, STRUTTURE PROVVISORIE.



ESPERIMENTO:

La conversione della città pianificata in città naturalizzata è un esperimento abitativo. Esperimento equivale a progetto, ma in un senso ridefinito rispetto all’uso abituali. Pro-getto non come pianificazione matematica del futuro ma come esperienza uno spazio-tempo pieno di possibilità.
La procedura sperimentale è agile, flessibile ed ibrida, e quindi capace di accettare i rischi e di rispondere al caso ridefinendosi continuamente.
Lemmi correlati: ABITARE, CITTA’ NATURALIZZATA, RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO, SPECULAZIONE, STRUTTURE PROVVISORIE, VIRUS.



ORGANISMI INFESTANTI:

sono gli esseri viventi che una volta insediati su un territorio lo occupano, lo vivono, lo trasformano e vi proliferano e vi muiono in un ciclo biologico che produce significati territoriali.
Lemmi correlari: ABITARE, BIODIVERSITA’, ESPERIMENTO, RESIDUI, SAPROFITISMO.



RESIDUI:

non esiste la categoria “residuo” nel senso di “rifiuto”, elemento da negare. Gli elementi di scarto e di residuo sono mezzi potenziali in attesa di diventare fini. La logica saprofita, ad esempio, si accanisce a smontare e rimontare i sistemi delle relazioni fisiche e sociali creando sistemi ecoambientali nuovi partendo da elementi pre-esistenti.
Lemmi correlati: CITTA’ NATURALIZZATA, RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO, SPECULAZIONE, STRUTTURE PROVVISORIE, VIRUS



RISCHIO AMBIENTALE:

Ogni trasformazione comporta un infezione virale, ogni cambiamento radicale vuole l’assunzione di un rischio. Il rischio ambientale consiste nella trasformazione simbiotica e reciprocamente infettiva della città in natura e della natura in città. Perché non rischiare che la città diventi ambiente?
Lemmi correlati: ABITARE, ESPERIMENTO, BIODIVERSITA’, RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO, SPECULAZIONE, STRUTTURE PROVVISORIE, VIRUS



SAPROFITISMO:

Si dice saprofita quell'organismo che vive della manipolazione decostruttrice di materiali già esistenti. Mediante il recupero e la lavorazione di materia residua, gli organismi saprofiti producono contesti ecoambientali viventi dove prima non c'erano. Adottando questo approccio, il luogo cartesiano dell'architettura si sposta dalla produzione e dall'accumulo all'intercettazione e alla trasformazione degli oggetti e dei concetti già presenti nel nostro ambiente, con lo scopo di creare soluzioni e contesti non ancora pensati né sperimentati.
Lemmi correlati: ESPERIMENTO, BIODIVERSITA’, ORGANISMI INFESTANTI, SPECULAZIONE, STRUTTURE PROVVISORIE, VIRUS.



STRUTTURE PROVVISORIE:

l’archiettura si insedia nella natura attraverso strutture provvisorie.
La provvisorietà come alternativa positiva all’eternità: tutto dura fina
a quando serve, per poi essere re-immessa nel circuito della trasformazione
naturale, messa a disposizione della macchina della natura e della logica del
rischio e della speculazione.
Lemmi correlati: ESPERIMENTO, BIODIVERSITA’, ORGANISMI INFESTANTI, SPECULAZIONE, STRUTTURE PROVVISORIE, VIRUS.



SPECULAZIONE:

la speculazione come riflessione sull’abitare e come forzatura selvaggia della natura attraverso il rischio. Posso costruire un edificio nel bel mezzo di un bosco? Posso azzardare la speculazione laddove operano potenti meccanismi saprofiti? Lemmi correlati: ABITARE, ESPERIMENTI, STRUTTURE PROVVISORIE, VIRUS.



VIRUS:

il virus non è solo un parassita che distrugge ma, anche da un punto di vista biologico, è un elemento che introduce disordine nel sistema e produce nuove serie concatenate e nuovi sistemi di comunicazione. La logica virale è necessaria all’organismo sano per accelerare i processi di mutazione e per diversificare il proprio sistema relazionale.
Lemmi correlati: ESPERIMENTO, BIODIVERSITA’, ORGANISMI INFESTANTI, RISCHIO AMBIENTALE, SAPROFITISMO; SPECULAZIONE, STRUTTURE PROVVISORIE.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento